• Pensioni

    Pensioni

    L'Italia ha siglato con l'Australia una convenzione bilaterale di sicurezza sociale  entrata in vigore dal 23 Aprile 1986.

    Questo accordo è applicato a tutti i lavoratori, indipendentemente dalla loro cittadinanza, così come i loro familiari a carico e sopravvissuti, che possono mostrare la prova di periodi di contributi in Italia e periodi di residenza in Australia.

    Leggi ancora

  • Consolato

    Consolato

    Il patronato INAS non si occupa di attività consolari né hanno competenze in questa materia. Comunque offre un servizio di informazione e assistenza per le richieste da inoltrare a gli uffici Consolari, quali richieste del codice fiscale, variazioni AIRE, prenotazioni appuntamenti.

    Leggi ancora

     

  • RED/EST

    RED/EST

    L’Inps per obbligo di legge deve verificare annualmente i redditi dei pensionati che possono incidere sulla misura delle prestazioni pensionistiche, inclusi i redditi prodotti all’estero. La presentazione della dichiarazione Red Est, è indispensabile affinché l’Inps possa conoscere l’entità dei redditi e operare, se dovute, le eventuali trattenute sulla pensione.

    Leggi ancora

  • Doppia tassazione

    Doppia tassazione

    L'Australia ha un trattato fiscale con l'Italia per prevenire le doppie imposizioni. Come parte degli accordi, un residente in Australia, che percepisce redditi dall'Italia, può richiedere alle autorità fiscali italiane di ridurre la propria ritenuta d'imposta o di essere completamente esonerato dal pagamento delle tasse. Questo e' possibile presentando un modulo fiscale o un certificato di residenza fiscale a INPS (modulo denominato EP-I/1).

    Leggi ancora

  • Esistenza in Vita 2018

    Esistenza in Vita 2018

    La Campagna di Esistenza in Vita 2018 inizierà il 19 Marzo 2018 e terminerà il 3 Luglio 2018. Citi invierà i moduli per certificare l`esistenza in vita al domicilio indicato dal Pensionato. Si precisa che alcuni Pensionati potrebbero essere stati esclusi dalla Campagna 2018 su istruzioni di INPS. Le ricordiamo che è possibile contattare il Patronato più vicino per l`invio telematico del modulo di certificazione dell`esistenza in vita tramite il Portale Agenti di Citi.

    Leggi ancora

Consulta INAS 2018

Si è conclusa a Roma in data 9 Novembre 2018 la Consulta del Patronato Inas Cisl dal Titolo “Prossimità: in ascolto della persona”, dove hanno partecipato i responsabili degli uffici INAS in Italia e delle sedi all'estero, insieme a numerosi ospiti, esponenti del mondo politico e del Governo, ricercatori e sindacalisti. 

L’appuntamento è stata l’occasione per fare il punto della situazione su l’importante realtà del Patronato. Una realtà che nel 2017 ha seguito oltre 1.700.000 utenti in Italia e 56.000 all’estero (di cui 901.000 donne e 883.000 uomini per lo più tra i 36/60 anni) per un totale di 2.248.185 pratiche in Italia e 113.599.

Sen. Ricardo Merlo Sen. Ricardo Merlo

Incontro con Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo Presidenza Inas e coordinatori Inas dei vari paesi nel mondo.

Conclusione consulta Conclusione consulta

Conclusione consulta e foto con la Presidenza (Presidente Gianluigi Petteni – vice presidente Antonio Graniero).

Tavola rotonda Tavola rotonda

Tavola rotonda con tutti i presidente dei Patronati appartenenti al CEPA.

Intervento Furlan

Intervento della segretaria i nazionale CISL Annamaria Furlan.

Un patronato che conta 704 uffici in Italia e 92 all’estero e quasi 1.500 dipendenti e collaboratori in Italia, oltre 3.000 volontari, 174 collaboratori all’estero, per la precisione in 21 paesi, e più di 500 consulenti medici e legali.

 “La nostra capacità di ascoltare le persone con i loro bisogni attraverso l’azione del patronato e dei servizi della Cisl ci ha aiutato a far sentire meno sole le tante solitudini generate dalla crisi. Per questo l’appuntamento di oggi arriva al momento giusto: perché non c’è nulla di più importante della dignità della persona e del lavoro”: così Annamaria Furlan, Segretaria generale della Cisl, ha chiuso l’evento dell’Inas.